Ungheria

Vino e gastronomia

Essenza della terra e del sole

“Dolce nettare tu dai alle viti di Tokaji”, recita l'inno ungherese. Il Tokaji Aszù è il vino dolce più apprezzato al mondo e potrebbe quasi essere definito un miracolo della natura. La città, da cui prende il nome la microregione vinicola circostante, si trova a est di Budapest. Qui il terreno è composto da una miscela di polveri e rocce vulcaniche. L’autunno è più lungo e secco e i fiumi e le foreste circostanti creano ogni mattina una fitta foschia. Questo è ciò che rende l’“aszú” così speciale. Gli acini che sviluppano questa muffa vengono raccolti uno ad uno e lasciati macerare nel succo di fermentazione delle uve Furmint, Hárslevelű o Moscato giallo per ottenere un gusto incredibilmente ricco. Il vino così ottenuto fermenta e invecchia nelle botti di rovere ungheresi per molti anni. Il risultato è un vino dolce e complesso dal sapore ineguagliabile, chiamato Tokaji Aszú.

I classici della cucina ungherese

L’Ungheria è una terra di ricette creative, speziate e colorate; ingredienti di qualità e servizio cordiale, che offre una vera fusione di cibi autentici e moderni. Dagli antipasti alle zuppe, da saporiti piatti principali a libidinosi dessert, fino ad arrivare allo street food, ristoranti e chioschi sono pronti a farvi assaporare la deliziosa cucina ungherese.

La torta Dobos rappresenta un’innovazione della pasticceria ungherese perchè nonostante le tecniche di raffreddamento dell’epoca poteva essere consumata a lungo conservando il proprio valore organolettico. Composta da cinque dischi di pan di Spagna farciti con una leggera crema al cioccolato e rivestita di caramello duro, offre un’esperienza al palato davvero unica.