Un gioiello bianco incastonato nel mare celeste. Benvenuti alla Scala dei Turchi una delle spiagge più rinomate della Sicilia meridionale: uno sperone di falesia biancastra che si tuffa nel Mar Ionio e corre verso il cielo tra forti contrasti cromatici. La leggenda narra che i corsari (per i siciliani chiamati “Turchi”, connotazione che indicava quelle popolazioni un tempo riconosciute come pirati), ancoravano le navi nelle acque calme di fronte alla Scala e si arrampicavano sui gradini naturali della scogliera per poi razziare i villaggi nelle vicinanze.

Naturalmente d’estate vacanzieri da tutta Europa affollano l’attrazione turistica: la una falesia assume un colore rosso molto suggestivo così affascinante da regalare forti emozioni.