Ecco tutte le nuove linee guida: dove è richiesto e come ottenerlo.

Dal 6 agosto, il Green pass è diventato obbligatorio per accedere a ristoranti e locali al chiuso, ma anche a spettacoli, eventi, musei, mostre, palestre, piscine. E ancora: stadi, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi di divertimento, sale da gioco, casinò e concorsi.

La nuova normativa non è estesa alla ristorazione delle strutture ricettive. Gli ospiti di hotel, resort e villaggi turistici che vorranno accedere a ristoranti e bar al chiuso all’interno delle strutture non dovranno presentare il certificato; mentre dovrà essere esibito per accedere ad alcune attività e servizi messi a disposizione dall’hotel, come palestra, piscina coperta e centro benessere.

Per quanto riguarda i mezzi di trasporto, dal 1 settembre l’accesso e l’utilizzo dei seguenti mezzi di trasporto sarà consentito esclusivamente ai passeggeri muniti di Green Pass :

  • Aerei, navi e traghetti (ad esclusione di quelli che collegano lo Stretto di Messina);
  • Treni (Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità);
  • Autobus che collegano più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti; autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente, ad esclusione di quelli impiegati nei servizi aggiuntivi di trasporto pubblico locale e regionale.
Le tre tipologie

VACCINATI: il certificato viene rilasciato, in formato cartaceo o digitale, dalla struttura sanitaria che ha effettuato la vaccinazione e ha una durata di 9 mesi dalla conclusione del ciclo. Inoltre è stato stabilito di consegnarlo alla somministrazione della prima dose di vaccino con validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino al completamento del ciclo vaccinale.

GUARITI: dopo essere risultati negati e quindi aver prodotto gli anticorpi, è la struttura presso la quale è avvenuto il ricovero a rilasciare il certificato oppure, per i pazienti non ricoverati, i medici generali con una validità di 6 mesi e come nel primo caso è gratuito;

TAMPONE NEGATIVO: è necessario esibire il risultato negativo di un tampone molecolare o antigenico rapido che verrà attestato dalla farmacia o dal laboratorio di analisi presso cui è stato eseguito il tampone ed ha valore di 48 ore dall’esecuzione del test.

Per quanto riguarda i minori al di sotto di dodici anni, anche loro devono possedere il Green Pass dietro attestazione di un tampone negativo o avvenuta guarigione. 

Per chi non avesse ricevuto il codice Authcode per poter scaricare il certificato, può collegarsi al sito www.dgc.gov.it/spa/public/reqauth  e compilare i vari campi. Resta comunque valida l’opzione di ottenere il green pass tramite l’app IO o Immuni.