I cittadini provenienti da un Paese con un rischio Covid medio potranno entrare in Israele.

Le nuove disposizioni per l’ingresso in Israele riguardano i viaggiatori provenienti da Paesi definiti “arancioni”, come di fatto è considerata l’Italia . Innazitutto bisogna essere vaccinati e/o guariti, poi la procedura prevede la compilazione di un modulo online per ogni singolo cittadino e l’esecuzione di un test PCR (entro le 72 ore prima dell’ingresso in Israele) o un test antigenico (entro le 24 ore prima dell’ingresso) da effettuarsi in Italia. Nel momento dell’arrivo in Israele bisognerà effettuare un ulteriore test PCR con momentaneo isolamento per 24 ore o fino a quando non verrà comunicato l’esito negativo.

Fonte: Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo - 07/01/2022